Ritratto fotografico

Tecniche e regole

Il ritratto fotografico è l’attimo a metà tra il racconto della realtà e l’interpretazione artistica del fotografo che in un click crea una magia nuova.

Infatti il ritratto non è solo l’ immortalare il soggetto in un determinato momento o azione, come quando scattiamo una foto durante una festa di compleanno, il bambino soffia sulle candeline e noi fermiamo per sempre quel momento per poterlo rivedere in futuro, quello non è ancora ritratto ma piuttosto un fermo immagine.

Sarà la sensibilità del fotografo a cogliere la parte più intima del soggetto e a renderla visibile a tutti attraverso lo scatto, un ritratto ben riuscito emoziona perché comunica qualcosa.

085
280617009
Ritratto fotografico

storia

Il ritratto è stato sempre presente nella storia dell’uomo, sono giunti fino a noi molti ritratti pittorici che rappresentavano per lo più personaggi importanti che desideravano celebrare se stessi attraverso la rappresentazione della loro immagine su tela. I tempi e i costi di questi ritratti erano elevatissimi quindi per pochi.

Con l’arrivo della fotografia i ritratti diventano un bene più accessibile, molte sono le immagini che ritraggono riunioni di famiglia in momenti importanti della loro storia, le persone sono per lo più in pose plastiche e poco naturali legate ai tempi di posa molto lunghi.

Ben presto però i commitenti si fanno più esigenti e il ritratto fotografico fa il suo salto di qualità con lo studio fotografico di Nadar che getta le basi della composizione fotografica.

Negli anni successivi la fotografia esploderà in tutto il suo potenziale trovando le applicazioni più svariate, moda, arte, reportage di guerra ecc. ecc. fino a giungere ai nostri giorni dove il ritratto-selfie trova il suo apice e declino insieme: la ricerca ossessionata del sè e della sua esposizione mediatica.

Ritratto fotografico professionale

Dopo tutto quello che si è detto è naturale arrivare alla conclusione che un ritratto fotografico non è cosa da fotografi improvvisati, se è vero che tutti possono immortalare qualcuno è anche vero che non tutti possono cogliere ciò che c’è dietro a uno sguardo.

La fotografia, come ogni altra arte, non è fatta solo di sensibilità artistica o talento ma richiede che si seguano tecniche e regole così da ottenere un risultato efficace.

Ritratto fotografico

tecnica

  • Soggetto. Alcuni sono molto naturali e collaborativi di fronte a una macchina fotografica, altri invece risultano più rigidi. Valuta bene chi stai fotografando e se fa al caso tuo.
  • Location. Scegliere dove fare la tua foto non è secondario, lo sfondo ad esempio è determinante per la buona riuscita di uno scatto, può dare carattere o affossare completamente un ritratto.
  • Luci. In fotografia come in pittura l’intensità e la posizione della luce possono fare la differenza, raccontare una storia, svelare segreti. Un sapiente uso delle luci è determinante.
  • Obiettivi. E’ meglio usare focali superiori ai 50 e un’apertura di diaframma compresa tra f/2,8 e f/4.
  • Scatti. Quando si parla di ritratti è meglio produrre molti scatti per poi scegliere il più significativo in post produzione.
KATd87649b8-4dca-4205-b460-a3d171769e90
Ritratto fotografico regole
  • Distanza dal soggetto. Fotografare qualcuno da troppo lontano fa perdere la forza del ritratto e ingloba il soggetto nell’ambiente.
  • Anticipare gli eventi. Osservare il soggetto e avere la macchina pronta e impostata su tempi ed esposizione per cogliere “l’attimo” giusto.
  • Cogliere le situazioni. Gli esseri umani reagiscono ad alcune situazioni di solito allo stesso modo, se due persone si rivedono dopo tanto tempo sorrideranno, si baceranno si saluteranno, se siamo di fronte a un evento catastrofico piangeranno. Capire il contesto per cogliere le reazioni può fare la differenza.
Un esempio

il ritratto fotografico in bianco e nero

Il bianco e nero ha una potenza evocativa che lo rende un capitolo a parte tra i ritratti fotografici. Se è vero che con i colori si può raccontare una storia, un’emozione, una sensazione è altrettanto vero che la sua negazione può far uscire fuori ciò che di più profondo c’è in ogni uomo.

Il contrasto intenso del bianco e del nero, la possibilità estrema di poter giocare con le luci rende il ritratto fotografico una sfida per il fotografico e un’opportunità di espressione per il soggetto.

KAT01286680-743e-41a9-9947-9c953db6026a

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

cancella il moduloPost comment